Letture

Donne in rinascita

Più dei tramonti, più del volo di un uccello, la cosa meravigliosa in assoluto è una donna in rinascita. Quando si rimette in piedi dopo la catastrofe, dopo la caduta. Che uno dice: è finita. No, non è mai finita per una donna. Una donna si rialza sempre, anche quando non ci crede, anche se…

Read More →

Il sasso per la minestra

In un villaggio una donna ebbe la sorpresa di trovare sulla soglia di casa uno straniero piuttosto ben vestito che le chiese qualcosa da mangiare. “Mi dispiace”, ella rispose, “al momento non ho in casa niente”. “Non si preoccupi”, replicò lo sconosciuto amabilmente, “ho nella bisaccia un sasso per minestra; se mi darete il permesso…

Read More →

Dove l’acqua con altra acqua si confonde

Adoro i torrenti e la musica che fanno. E i ruscelli, nelle radure e nei prati, prima che diventino torrenti. Forse li adoro soprattutto per la loro segretezza. A momenti dimenticavo di dire qualcosa sulle sorgenti! Può esserci una cosa più meravigliosa di una fonte? Ma anche i grandi corsi d’acqua hanno il loro cuore.…

Read More →

Imparare dagli errori

Dunque tutti i sensi devono essere addestrati alla sopportazione: essi sono per natura tolleranti; basta che l’animo la smetta di guastarli, l’animo che ogni giorno dovrebbe essere chiamato a rendere i conti. Sestio, a giornata finita, ritirandosi in camera per riposare, interrogava l’animo suo: “Di quale difetto ti sei guarito oggi? A quale vizio hai…

Read More →

Disfatevi dello stile interpretativo caratteristico dei pessimisti

A vostro parere, è più importante avere un atteggiamento positivo o non averne uno negativo? Suona come una domanda trabocchetto. La verità, però, è che possiamo ottenere dei risultati migliori attenuando il nostro pessimismo piuttosto che sforzandoci di essere ottimisti. Domanda seguente: da dove pensate che provenga la maggior parte delle brutte notizie che vi…

Read More →

Due errori del capo

Ci sono dei capi che non sanno comandare perché non ascoltano, ed altri che non sanno comandare perché non decidono. Più volte ho criticato i capi dispotici, autoritari, che non delegano nulla, che danno ordini senza aver consultato i propri collaboratori, i propri esperti. Capi che desiderano essere temuti, che vogliono vedere i propri dipendenti…

Read More →

Il bene piu’ prezioso

E cosa di un uomo grande e al di sopra degli errori umani non farsi sottrarre nulla del proprio tempo, e la sua vita è lunghissima proprio perché, qualunque fu la sua durata, è stata tutta per lui. Nessun istante ne restò inutilizzato e inattivo, nessuno alla mercé di altri: perché non trovò nulla che…

Read More →

Le basi cerebrali dei valori inviolabili

Le decisioni che coinvolgono principi personali considerati inviolabili vengono elaborate da specifici processi cerebrali, nei quali non interviene il sistema della ricompensa, e che sono distinti da quelli che presiedono alla valutazione del rapporto costo-benefici. Il metodo usato nella ricerca consente di iniziare a rispondere in modo scientifico a questioni relative a come le persone…

Read More →

Chi non informa

Ci sono dei ministri, dei capi, dei dirigenti che non danno informazioni non solo ai loro dipendenti ma anche a coloro a cui sono tenuti fornirle. Ed è incredibile il numero di tecniche che possono usare. Incomincerò da quella che chiamerò “siamo amiconi” partendo da un esempio personale. Anni fa dirigevo un istituto dove è…

Read More →

La città delle maschere

C’era una volta la città delle maschere in cui ogni abitante ogni tanto indossa la maschera di qualche altra persona per conoscerla meglio, per capirla meglio. E cominciano a fare questo già da bambini. Appena un bambino nasce alla mamma viene regalata la maschera del suo bambino che una volta indossata le consente di capire…

Read More →

Back to Top