Cerca
Cerca
Close this search box.

Non attribuiamo motivi errati


Una bella ragazza attendeva il suo aereo e decise di acquistare una scatola di biscotti ed un libro per fare passare il tempo in attesa dell’imbarco.  Si mise quindi a sedere su una panchina subito fuori dell’aeroporto.  Il libro era per lei molto importante, la trama molto coinvolgente e lei ne era stata totalmente rapita fra le pagine.  Era molto intenta nella lettura, ma vide con la coda dell’occhio che accanto a lei si era seduto un uomo anziano , e constatò con irritazione che la scatola di biscotti era aperta e quell’uomo stava prendendo i biscotti e se li stava mangiando  Lei, senza chiudere il libro, abbastanza seccata spostò verso di sè la scatola e si prese un biscotto l’uomo sorridendo si avvicinò a lei e continuò senza batter ciglio a mangiare i biscotti stando bene attento a non incrociare la mano della ragazza nella medesima attività. Ad un certo punto l’uomo si rese conto di avere solo un biscotto a disposizione, con fare gentile lo spezzò e ne porse metà alla ragazza. Lei indignata si alzò e scappò via..  Rientrando agitata in aeroporto si rese conto che tutte le altre panchine erano verniciate di fresco e che quindi l’uomo si era seduto nell’unico posto disponibile. Al check-in frugando nella borsetta per recuperare documenti e biglietto si rese conto che la sua scatola di biscotti, identica a quella in precedenza descritta, era lì intera e chiusa nuova. A quel punto si voltò cercando l’uomo per scusarsi, ma lui se ne era già andato. Lo vide solo dall’oblò dell’aereo a fianco del suo, mentre sempre sorridente la stava salutando con movimenti della mano lenti ed eleganti.  Quante volte non abbiamo capito perché qualcuno si è avvicinato a noi?  Quante volte abbiamo mangiato biscotti di qualcun altro ed eravamo convinti che quei biscotti fossero i nostri?  Perché essere intenti nelle nostre faccende ci permette di offendere il prossimo? Quante volte non abbiamo capito perché qualcuno voleva condividere piacevolmente con noi anche solo mezzo biscotto, donandocelo?  Ognuno ha il suo viaggio, la sua destinazione, e non cambierà, solo predisponiamoci ad essere rispettosi nel momento in cui le situazioni ci portano a condividere con qualcuno che non conosciamo la stessa panchina. Nel cercare uno spazio nostro, curiamoci di non invadere senza motivo l’altrui spazio e se ce n’è poco condividiamolo con umana fratellanza.

// Cerca
// Articoli recenti
// Categorie